MANCA PIANO STRAORDINARIO INVESTIMENTI!

DAL CORRIERE DI sIENA DEL 2 GENNAIO

Donatella Fabbri, portavoce Cna del settore
“La tutela del territorio è un dovere di tutti ma anche un’opportunità”

La svolta Impresa edile rivolta non soltanto alla costruzione ma anche alla cura e alla salvaguardia dell’ambiente circostante.

SIENA Durante il seminario conclusivo è stato importante l’intervento di Donatella Fabbri, portavoce Cna Siena del settore edilizia, che ha sottolineato l’importanza della formazione professionale come strumento per rafforzare le competenze del personale delle imprese edili, indispensabili come strumento per superare la crisi in un settore che negli ultimi decenni è profondamente cambiato e che richiede sempre più competenze specialistiche di alto livello. Al tempo stesso l’imprenditrice ha sottolineato come le aziende del settore, in particolare quelle più strutturate che dispongono di un ampio parco macchine, debbano cogliere le opportunità di lavoro legate alla messa in sicurezza del territorio avallando l’idea di una nuova visione dell’impresa edile rivolta non soltanto alla costruzione ma anche alla cura e alla salvaguardia dell’ ambiente circostante.
E’ dunque condivisibile l’appello del presidente del Consorzio di Bonifica 6 Toscana Sud che ha invitato le aziende del settore a registrarsi come fornitori, affinché possano cogliere le opportunità di lavoro attivate dall’ente con gare e affidamenti diretti.

Rispondi