SIENA, ITALIA, buone idee, nessun pragmatismo!

In pochi giorni abbiamo assistito a una serie di eventi anche entusiasmanti.
Pensate alla notte lunga dei ricercatori, al Terre di Siena film festival, alla Eroica, a una bella cena della Vittoria dopo quella della settimana precedente, si riprende la pulizia mura a Laterino…. L’evento turistico Unesco (con pochi stranieri, sia chiaro) ha comunque fatto sapere che abbiamo come VARESE 4 siti Unesco (ma non le Crete, come pensavano alcuni side-organizers) ed è parso un grande business per chi lo organizza se è vero che ogni stand pagava 4mila euro.
SMS mai così attivo, presenta libri, fa girare l’immmobile nei suoi antri più reconditi ecc ecc.
Sembra una Siena sia ripartita, salvo nella dirigenza politico-amministrativa.
Ci sono gli altri versi della medaglia
In poche ore si è letto del pestaggio (da parte di 4 giovani senesi) in Fontebranda solo perché alle 2 di notte si chiedeva un po’ di calma e dei 20 finiti all’ospedale per i piaceri dell’Eroica.
Si è saputo della ciclovia dei Due Ponti in condizioni deplorevoli.
da più parti si lamenta l’inquinamento acustico: la Soprintendenza almeno per il Centro storico non può dire niente? Tutto deve avvenire a massimo volume per farsi sentire, per mostrare i muscoli? Piccoli grandi e piccoli in questo modo si impongono alla città, che è come fosse priva di Polizia municipale per le cose serie.
Manutenzione! Si fanno le cose per apparire e non ci si cura della manutenzione. Ora nuove stazioni ciclistiche saranno poste in piazza Mercato e Cerchiaia provocando nuovo afflusso in strade già oggi anche senza bici molto pericolose.
La campagna elettorale per le amministrative finalmente è decollata: ma non ci sono troppi galli nel pollaio? Non favorirà lo status quo questa frammentazione? I litigi nel PD sono fisiologici e si ricompongono al momento buono: fuori del PD le inimicizie personali impediscono addirittura di arrivare a vedere linee programmatiche chiare. Che Dio ci aiuti!

Rispondi