SIENA EMERGENZA IDRICA: NOTIZIE MENO CONFUSE POSSIBILI?

Mentre il Fiora parla di relativa tranquillità per settembre nel senese ma di problemi se non ci sarà rifornimento delle vene nei mesi successivi, un intervento dell’ex-assessore FIORENZANI ci sembra evidenziare che la chiarezza è ben lontana dall’albergare nei programmi delle nostre istituzioni. Leggete quanto ci dice nel Corriere di Siena:

“Siccità, Fiorenzani dà consigli al sindaco Valentini “Il non allacciamento di Montedoglio rappresenta un forte rischio per Siena.

L’ex assessore Pier Paolo Fiorenzani sente il dovere di informare il sindaco di Siena sui rischi di approvvigionamento idrico della rete senese, memore della sua esperienza da assessore comunale alla rete. “E’ un grosso rischio per Siena il non allacciamento di Rapolano Terme (12 Km) al punto di arrivo (in Comune di Sinalunga) dell’acquedotto di Montedoglio. Se è siccitosa la Val di Chiana, lo sono altrettanto l’area senese, il Chianti e la Valdelsa. L’allacciamento di questa preziosa risorsa tiberina soltanto in Chiana seppure necessario, considera carta straccia l’accordo di programma tra i 16 Comuni senesi e la Regione Toscana di portare l’acqua di Montedoglio al nostro raddoppiato serbatoio di Montarioso, devia il finanziamento di quasi 50 milioni di ero stanziati della Giunta Regionale per questo accordo, aggiunge il danno alla beffa giacchè i nostri comuni chianini entrarono nel suddetto accordo (capofila il Comune di Siena) dopo un loro autonomo tentativo di ottenere risorse dalla Fondazione Mps allora florida”.
INVECE DI CONFERENZE STAMPA RITUALI E OTTIMISTICHE LA PAROLA AI TECNICI CHI LA DA’?

Rispondi