TERRITORIO DI SIENA, INFRASTRUTTURE TRASCURATISSIME!

ASCOLTATA INTERVISTA ALL’ON.LE DALLAI SU SIENATV. PURTROPPO POCHE PROMESSE SCONTATE SULLE INFRASTRUTTURE!

Continuano invece le proteste degli operatori e la mancanza di prospettive per molte arterie. Leggete il Corriere di Siena di oggi, che conferma le lamentele della CNA di mesi fa; nello stesso giorno il presidente della Provincia ha ammesso che servirebbero decine di milioni per la manutenzione dei 1600 e passa km. di strade che il governo nega!

Nello stesso giornale leggiamo anche notizie tenute molto in sottofondo finora:

“Dopo tantissima attesa la scorsa settimana è stato aperto il bypass del ponte sul Paglia, chiuso per lavori dal 3 ottobre 2014. I trasportatori e tutti gli artigiani della Cna prendono atto di tutto questo, non dimenticando tutto il tempo trascorso ed i danni economici subiti dalle imprese, oltre ai costi sociali sostenuti dalla cittadinanza. La Cna Fita nei primi giorni di aprile aveva reso noti i costi sostenuti dal settore trasporto: “Ogni mezzo da 44 tonnellate ha avuto maggiori costi per circa 20.000 curo all’anno per la chiusura del ponte sul Paglia. Che questa infinita attesa, durata oltre 900 giorni, sia da monito per il futuro”, sottolinea Michele Santoni, presidente della Cna Fita. Il rappresentante del settore trasporto indica anche la strada per il futuro prossimo: “Vanno monitorati i ponti e viadotti nella zona, in particolare quelli sui torrenti Pagliola, Vascio e Cacarello. La prevenzione è necessaria, visto che i lavori di ripristino hanno costi e tempi inaccettabili. Ulteriore problemi alla viabilità, mi riferisco anche alle strade verso Abbadia e Piancastagnaio, sarebbero un colpo fatale per tante aziende del territorio”.

Rispondi