TERREMOTO: NORCIA APRE GLI OCCHI, CHE COSA SUCCEDEREBBE A SIENA?

In Consiglio comunale si è già parlato di terremoto e l’assessore assicurò che il piano sismico era in via di definizione, se ricordiamo bene.

Di fronte al dramma di Norcia (ma Visso non è nella stessa situazione?), cittadina restaurata con CRITERI ANTISISMICI che ha subito i crolli ormai noti a tutti, crediamo che Regione (Arpat) e Comune, oltre quel che resta della Provincia, abbiano il DOVERE di dire al più presto che cosa sappiamo e che cosa potremmo eventualmente aspettarci.

Senza diffondere panico, ma mettendo la popolazione di fronte a certe possibilità. Essere pronti è fondamentale e non solo negli immobili pubblici, che devono essere subito controllati, cominciando con le scuole.

Esiste poi un Servizio che, richiesto, possa fare sopralluoghi credibili (CERTIFICATI) anche su immobili privati, eventualmente anche a pagamento naturalmente?

Consiglieri comunali vogliate sollecitare per favore!

Grazie.

p.s. tra gli investimenti recentemente deliberati dalla Fondazione MPS qualcosa va nella direzione della MANUTENZIONE E SICUREZZA? Il comunicato era generico. Chi sa risponda, per favore.

Utile leggere anche di vicende come quella al link che segue…ma quanto fanno male notizie così?

Al solito priorità al turismo, ad apparire, a incassare, poi ci penserà Pantalone ancora una volta se qualcosa andrà storto.

http://www.repubblica.it/cronaca/2016/10/29/news/nell_abbazia_ridotta_in_macerie_i_soldi_c_erano_se_li_sono_mangiati_-150823665/?ref=fbpr

Rispondi