CASO VIVIBILITA’ FIRENZE: SOTTO LA LENTE!

Vi segnalo che Siena non è rara avis!

Da qualche settimana sopratuttto il Corriere fiorentino (entro il normale Corsera) segnala casi di invivibilità, soprattutto in Oltrarno e arbitri in ZTL.

Oggi c’è il diario di un residente irresistibile nella sua icastica crudezza.

Nardella ha fatto qualcosa per sottrarsi alle critiche dell’UNESCO (che può revocare il titolo, come ha fatto con Dresda, per chi non lo sa), ma è molto renziano. Bravissimo nelle chiacchiere.

Segnalo ancora, perché non so come mandarvela e anche se è possibile senza violare il diritto d’autore, che oggi la vignetta di GIANNELLI intitolata un MONTE di sofferenze, fa vedere Sallustio che dall’alto della sua statua chiede se è vero che hanno fatto fuori VIOLA. A risposta positiva (sì, tutto in mano a JPMorgan in accordo con il governo), Sallustio chiede un favore: CHIAMAMI UN TAXI!

Infatti il nuovo/vecchio amministratore non sembra davvero una grande novità. Che senso ha?

Avete ragione quindi a non volervi occupare di politica: cercate solo di consolidare una bozza di programma per la città largamente condivisa con gli esponenti politici e i cittadini più illuminati, non prevenuti, non succubi di ideologie, come quella Smart che tanti danni sta facendo.

Cercate di stimolare i 5 Stelle, perché gira e rigira sono loro che hanno le maggiori possibilità di sostituire questo gruppo dirigente ormai squalificato. Che mettano la Città al centro del loro interesse, perché ora li vedo un po’ dispersi e poi con la storia di Roma saranno anche più disorientati.

Buon lavoro quindi e complimenti per aver aperto il dibattito così serio sul museo/galleria. Tutti hanno avanzato serie argomentazioni sia a favore che contro. Vediamo di approfondire.

Grazie, Angelo di Vallerozzi

Rispondi